Allenamento Mentale & Mindfulness, Blog

La Bellezza della Lentezza

La Bellezza della lentezza

“Fallo senza fretta e prenditi il tempo perché la tua lentezza è l’equilibrio per restare in piedi”.

Così cantava Piero Pelù nel brano che si intitola, appunto, Lentezza.

Io per prima mi definisco (e vengo spesso definita) una persona dinamica “per natura”. Diciamo pure l’opposto di una flemmatica, più lenta. Alcune volte non so proprio come fanno a mantenere tanta calma e compostezza in certe situazioni. Eh…

El ritmo. Ho scoperto da relativamente poco che la Libertà di ritmo è, per me, un elemento fondamentale, un valore veramente importante che ho scelto di permettermi di vivere ogni giorno.

Eppure, chi ha contatti più diretti con me, probabilmente non lo direbbe, perché vado spesso di fretta, o meglio, con il turbo! Il fatto è che ho definito quali sono le attività che voglio/devo svolgere quotidianamente o frequentemente e grazie a un metodo di Coaching le ho suddivise grossomodo (la flessibilità domina!) in maniera che mi resti sempre tempo per me e per la lentezza.

Vado veloce per poter andar lenta.

Potremmo farne una questione di organizzazione, di stili di vita, oppure si tratta di tutt’altro, di qualcosa di molto più profondo: di consapevolezza.

C’è chi vive di notte per seguire il proprio ritmo e chi invece si alza molto presto al mattino. Io sono una via di mezzo, ho imparato ad ascoltare molto le mie esigenze, a dire no quando necessario per me e come metro di misura, mi dedico a fare ciò che  è necessario quando è necessario, mettendoci il cuore e così trovo il tempo di dedicarmi tempo, di dedicarmi lentezza.

Ti stai chiedendo cosa significhi in concreto… cosa faccio? Beh, per esempio, il più delle volte mi fermo, mi siedo e ascolto della Musica. Mi prendo qualche minuto per respirare… non so quanti, smetto di contare.

E poi sorrido: mi scopro a sorridere pensando a quanto sono grata per tutto, perfino nelle difficoltà, perché significa che posso esserci e ci sono.

Alcune volte, quando i ritmi sono veramente molto intensi e fai appena in tempo a farti delle docce veloci, mi prendo almeno un’intera giornata tutta per me, e lì mi rifugio nella Natura. Il mare, la campagna, … la campagna, imparo sempre così tanto quando ci sono dentro. Contemplare la Natura è una delle abitudini più belle che un essere umano possa imparare.

Quando posso, con una certa frequenza, mi prendo due giorni per staccare completamente dalla routine pur restando nella mia città, e con altrettanta frequenza mi prendo intere settimane per le partire e fare altrove la maggior parte delle attività che faccio anche da casa.

E detto questo, ci tengo a precisare una cosa: so bene che non per tutti (neanche per me) è sempre possibile concedersi intere giornate per sé. Se hai letto il mio libro o comunque mi conosci già, sai bene che quando parlo di Felicità, mi riferisco a quella quotidiana, quella nonostante tutto.

E così, in quelle giornate che mi assicuro di interrompere dopo un massimo di giorni, prima di stremarmi, in cui ho veramente pochissimo tempo e molte faccende di vario genere che per varie ragioni preferisco non delegare, mi prendo semplicemente delle pause.

Faccio un break, mangio uno spuntino (intelligente, non preconfezionato e distruttivo!), ascolto una canzone, esco in terrazza a prendere una boccata d’aria, metto su qualcosa che mi faccia ridere, insomma: faccio il meglio che posso con le risorse che ho a disposizione, limitate, abbondanti o alternative che siano.

Nel gruppo Facebook Felici per Scelta, che ormai conoscerai, tutte le settimane facciamo un allenamento mentale, linguistico, comportamentale o emozionale, e questa settimana stiamo facendo un gioco che consiste nel dedicare tempo alla #lentezza.

Se vuoi puoi allenarti con noi e provare su di te se quello che hai letto è vero e utile. Puoi richiedere l’ammissione cliccando qui.

Nel frattempo, che tu ti unisca o no, scegli una cosa, qualunque pur piccola cosa, e falla con cuore e lentezza e scegli oggi di essere felice.

Un abbraccio&tantisorrisi,

Luana

Lascia un commento